"Posso andare giù in cortile?"

Il teatro di quartiere, per il quartiere.

Anche voi avete pronunciato queste parole nella speranza di essere ascoltati?

Se, come succede a me, questa frase ti ha scatenato mille immagini e ricordi dai colori seppiati allora significa che anche tu come me hai una storia da raccontare.

E ora avrai la possibilità per farlo.

Il cortile, presto sarà lo scenario dove potremo portare le nostre storie da raccontare agli altri. 

Grazie alla collaborazione con "Instabile Portazza" di Bologna potrete partecipare gratuitamente ad un laboratorio di story telling sui luoghi e gli spazi del Quartiere Savena, finanziato dal Comune di Bologna, finalizzato proprio a portare il teatro in cortile attraverso uno spettacolo finale realizzato voi partecipanti!

Il progetto fa parte del bando #futuroprossimo promosso dal Comune di Bologna Rete Civica Iperbole, da Fondazione Innovazione Urbana, dalla Biblioteca Natalia Ginzburg #isitutzionebibliotechebologna e reso possibile grazie a Cities of Service.

Lavoreremo su ciò che la percezione del territorio. Un processo molto articolato che prevede la sovrapposizione di più dimensioni:

  • la dimensione fisica, ovvero com'è oggettivamente il luogo che ho scelto, dove si trova, quanto è grande, che colori ha, etc...
  • la dimensione emotiva, cosa mi ricorda, quali sono le cose che sento o  ricordo
  • la dimensione relazionale, che cosa significa per me questo posto...

L'alternarsi di tutti questi livelli daranno vita a dei racconti di noi. Il teatro quindi sarà, ancor una volta, un mezzo per aiutare a far emergere storie nascoste e per portarle alla cittadinanza. 

Attraverso la condivisione dei racconti in una forma di spettacolo narrativa, anche gli spettatori stringeranno una relazione con il territorio stesso.

Il teatro di quartiere è un modo per conoscersi e conoscerci.

Per ISCRIZIONI, compilare il FORM al link: http://www.instabileportazza.it/workshop

Marianna Valentino
Percorsi di formazione aziendale,
role play, crescita personale,
laboratori di teatro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TORNA SU